MUSEI

Baeza è Patrimonio dell’Umanità grazie ai suoi monumenti rinascimentali, ma la città va ben oltre il periodo di massimo splendore del XVI secolo. I musei locali illustrano la storia di Baeza dall’Età del Bronzo fino quasi ai giorni nostri, come il Museo di Baeza e il Centro d’Arte Renace, che immerge i visitatori nel Rinascimento. Per praticare l’oleoturismo non c’è posto migliore del Museo dell’Olivicoltura, considerato Bene di Interesse Culturale e ospitato in un edificio del XVII secolo, un vero e proprio “tempio” dell’olio d’oliva vergine.

Nel centro che porta il suo nome sono esposte le opere del pittore locale Antonio Moreno. Conosciuto come “Il pittore dei blu”, è morto nel 2017 lasciando una grande eredità pittorica. Un’altra valida alternativa è rappresentata dal Museo della Cattedrale, situato all’interno della Cattedrale di Baeza, che ospita un’interessante collezione di arte sacra. Insomma: musei per tutti i gusti che contribuiscono a conoscere meglio una città ricca di storia.